Select Page

Facebook: profilo, pagina o gruppo per il nostro business?

Facebook: profilo, pagina o gruppo per il nostro business?
Shares

 

facebook francesco maietti

Facebook è un social network composto da 3 strumenti per la diffusione di materiale al suo interno: profili, pagine e gruppi.

Ognuno di loro ha caratteristiche proprie e può essere sfruttato per la promozione della nostra attività o dei nostri prodotti.

Vediamo quindi questi 3 strumenti nel dettaglio e valutiamo qual è la miglior scelta per i nostri obiettivi di marketing.

Il Profilo di Facebook

Tutti noi abbiamo un profilo di Facebook dove pubblichiamo i nostri pensieri, le nostre foto, ecc. Il profilo è pensato proprio per essere legato ad una persona fisica che vuole rendere pubblici i propri interessi.

Il profilo è alla base di tutte le attività di Facebook: rappresenta la persona e quindi ogni attività di promozione e discussione ruota intorno a questo strumento. Non possiamo avere gruppi o pagine senza profilo.

I profili di Facebook possono interagire tra di loro mediante un rapporto di amicizia: ognuno di noi ha amici che nella vita reale può o meno conoscere. Un profilo può avere al massimo 5.000 amici, un numero che sembra enorme, ma al fine del marketing è incredibilmente limitativo.

Da qualche anno però Facebook ha messo a disposizione anche i Followers per i profili in modo da poter seguire le attività di una persona anche se non si è suo amico. Questa opzione di base è disattivata per il rispetto della privacy, ma possiamo attivarla per poter diffondere il nostro materiale anche senza i limiti delle amicizie.

Il maggior punto di forza dei profili è la visibilità dei loro contenuti: l’algoritmo che regola il flusso di notizie che appaiono sulle nostre bacheche favorisce post pubblicati dai profili piuttosto che dalle pagine. Questo è giustificato dal fatto che qualunque materiale pubblicato da un profilo è più autorevole e si conosce, nello specifico, la sua fonte. Chi pubblica mediante pagine rimane invece celato dietro il nome della pagina stessa.

Le Pagine di Facebook

Le pagine sono lo strumento che gli sviluppatori di Facebook hanno dedicato alle aziende, ai professionisti e a tutti coloro che vogliono pubblicizzare la propria attività, i propri prodotti e il proprio business.

La principale differenza con i profili è il limite di amici: mentre il profilo, come detto poco fa, ha un limite di 5.000 amici, le pagine possono avere un infinito numero di fan. I fan, al contrario dei followers dei profili potranno non solo leggere le notizie pubblicate, ma anche interagire con la pagina scrivendo post sulla sua bacheca (sempre che questa funzione non venga disattivata dall’autore).

Il punto di forza di una pagina che la rende perfetta al fine del marketing sono gli strumenti che Facebook mette a disposizione: statistiche Insights, sponsorizzazione della pagina stessa e dei post, app e contest.

I Gruppi di Facebook

I gruppi non sono altro che veri e propri gruppi di discussione. Sono pensati per riunire persone con gli stessi interessi per poterne favorire lo scambio di opinioni. Al contrario del profilo e della pagine, nei gruppi non vi è una persona al centro di essi, ma ognuno ha pari visibilità quando pubblica un contenuto. Tale libertà è regolata sia da moderatori, che possono intervenire sui contenuti, che dall’accesso limitato al gruppo che spesso deve essere approvato dall’amministratore o da un suo componete.

Spesso i gruppi sono utilizzati anche per la compravendita dell’usato, o per la pubblicazione di annunci in generale.

Come per i profili, i post pubblicati all’interno del gruppo hanno una visibilità elevata nelle nostre bacheche, con la possibilità (attivata di default) di essere notificati qualora qualcuno scriva in un gruppo al quale siamo iscritti.

I gruppi per contro hanno la scarsa visibilità nelle ricerche e gli amministratori potrebbero anche renderli privati (si può accedere solo se qualcuno ci invita).

Noi che abbiamo materiale da diffondere, un’azienda da pubblicizzare o un prodotto da far conoscere, cosa scegliamo?

Tutto!

Ebbene si, la miglior strategia di marketing su Facebook è l’uso combinato di questi 3 strumenti.

Per farvi un esempio, se avete un blog potreste creare una pagina Facebook ad esso dedicato, pubblicarvi i link ai vostri articoli, condividerli sulla vostra bacheca personale in modo che anche tutti i vostri amici possano vederlo (e magari interagire) e condividerlo anche sui gruppi a tema ai quali siete iscritti.

Non limitate tutto al vostro profilo perché magari ai vostri amici non interessa quello che pubblicate, oppure non vogliamo mischiare il lavoro con i nostri fatti privati.

Non creiamo solo una pagina, perché sarà difficile crescere senza metterci la faccia e questo lo potremo fare interagendo anche con il nostro profilo personale.

Non sfruttiamo solo gruppi di discussione, perché limiteremo i potenziali visitatori al solo bacino di utenza iscritta al gruppo.

Più armi abbiamo nel nostro arsenale, più facilmente riusciremo a vincere.

[highlight]E voi quale strumento di Facebook utilizzate di più per il vostro blog o la vostra attività?[/highlight]

Trackbacks/Pingbacks

  1. Blog: come fare e cosa ci serve – Francesco Maietti - […] Leggi anche: Facebook: profilo, pagina o gruppo per il nostro business? […]
  2. Come collegare Instagram ad una pagina Facebook | Francesco Maietti - […] nostra pagina di Facebook: se ad esempio io decidessi di pubblicare una foto sulla pagina Facebook del blog e…

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultimi Tweet