Select Page

Crea contenuti efficaci, non annoiare i tuoi utenti

Crea contenuti efficaci, non annoiare i tuoi utenti
Shares

Cosa sono i contenuti efficaci? Un contenuto efficace è un testo, un’immagine, un filmato che portano il visitatore a convertire, ossia a raggiungere l’obiettivo che ti sei preposto (iscrizione alla newsletter, una vendita, ecc). Un contenuto efficace viene compreso dal visitatore e non lo annoia: deve essere quindi breve, esplicativo, semplice e diretto.

Il contenuto di una pagina web o di un post sui social è uno degli aspetti più sottovalutati.

Si pensa infatti che qualunque cosa venga scritto, in qualunque modo venga fatto, le persone leggeranno, comprenderanno e cliccheranno su quel magico bottone “ACQUISTA SUBITO!”.

In realtà non è così: le persone sul web hanno bisogno di informazioni rapide e soddisfacenti. Se non offri loro una risposta in tempi brevi, se ne andranno. Se non comprenderanno i tuoi contenuti, se ne andranno. Se capiranno in pochi secondi cosa stanno leggendo allora ti premieranno, approfondendo l’argomento ed arrivando al fatidico obiettivo.

Contenuti efficaci: brevi ma intensi

Quando un utente atterra per la prima volta sulla tua landing page (che quasi sempre si tratta della home page del sito), spesso non ti conosce ed è stato incuriosito magari da un post su Facebook o da una chiacchiera con un amico.

Ovviamente devi spiegare chi sei e cosa fai, presentando eventualmente i tuoi prodotti.

Attento a non annoiare i tuoi visitatori presentando subito “muri di testo” scientifico di quanto il tuo prodotto sia fiko e interessante. Sì, lo so che lo è, ma chi c’è dall’altra parte dello schermo probabilmente ha pochi minuti a disposizione per navigare il vasto mondo del web, figuriamoci quanto tempo potrà dedicare al tuo sito.

Usa termini semplici e cerca di cogliere i punti di forza che hai tu (come professionista) o il tuo prodotto rispetto alla concorrenza. Tutto il resto lo spiegherai in altre pagine di approfondimento, quando il visitatore sarà interessato a maggiori dettagli e sarà predisposto a navigare nel tuo sito web o a contattarti chiedere maggiori info. I contenuti efficaci sono contenuti brevi e che arrivano subito all’interesse delle persone senza troppi giri di parole. I contenuti lunghi creano maggior engagement e risultati migliori. Insomma, i primi sono l’amo per pescare e i secondi sono il retino per acchiapparli.

Contenuti efficaci ottimizzati per una facile comprensione e per i motori di ricerca

A chi è indirizzato il tuo contenuto? Fatti sempre questa domanda.

Se scrivi un post su Facebook sai che darai in pasto il contenuto ai tuoi fan o ad un bacino di utenza target della tua campagna sponsorizzata.

Quando scrivi su un sito web stai scrivendo per 2 generi di “persone”: il tuo visitatore-tipo e Google.

Avrai sentito dire da molti che devi scrivere per le persone, non per i motori di ricerca. Ma perchè escluderli?

Cosa vuol dire creare un contenuto efficace per i motori di ricerca? Significa scrivere in modo che Google capisca l’argomento del tuo contenuto o quantomeno a quale chiave di ricerca associarlo.

Google non è una persona, non ha un cervello umano che può comprendere al di là del significato letterale delle parole. Qui nasce la SEO On Page, ossia tutte quelle tecniche per realizzare una pagina web comprensibile da Google.

Il vantaggio di scrivere nel 2017 (e negli anni a venire) è che Google si è evoluto notevolmente rispetto ad alcuni anni fa, diventando sempre più intelligente. Scrivere un testo ottimizzato per i motori di ricerca non è più una forzatura. Basta tenere a mente alcuni accorgimenti per ottenere un risultato più che soddisfacente e i tuoi lettori non faranno fatica a comprenderlo.

Vuoi saperne di più? Leggi: Ma questa keyword dove la metto?

Contenuti efficaci di ogni genere

Non esiste solo il testo.

Spiegare un concetto con il semplice testo può risultare difficile. Utilizzare un’immagine può aiutare, e non di poco. Pochi secondi di video possono sostituire lunghi testi e alcune immagini.

Scegli sempre il mezzo più appropriato per realizzare contenuti efficaci e non ti focalizzare solo su quello.

Il pubblico spesso non è in grado di ascoltare l’audio di un video perchè magari si trova in ufficio o in metropolitana. Un’immagine può non essere esaustiva a sufficienza. Ecco che il visitatore per amore o per forza deve leggere.

Diffidenza e scarsa comprensione: i peggiori nemici del contenuto efficace

Lo sapevi che quasi la metà delle persone non è in grado di comprendere totalmente ciò che ascolta o legge?

Analfabetismo Funzionale

Da Wikipedia: il 47% degli italiani soffra di questa patologia. – Analfabetismo Funzionale

Ma non solo, mentre da una parte il web è stracolmo di bufale, dall’altra le persone non si fidano: acquistare online è ancora considerato per molti un rischio e se non hai una reputazione consolidata sei solo l’ennesimo soggetto che promette, promette, promette…

Torniamo al quindi a “contenuti efficaci = contenuti semplici”: un concetto può essere complesso ma deve essere presentato con termini semplici e di facile comprensione. E mi ripeto ancora: un testo può essere difficile da comprendere, un’immagine o un filmato possono essere più espliciti e comprensibili.

Non usare Call to Action aggressive: “ACQUISTA SUBITO!” spaventa, soprattutto se è la prima cosa che il visitatore si trova davanti. “PROVALO ORA” oppure “SCOPRI DI PIÙ” incuriosiscono e spingono l’utente a cliccare. Ricordatelo, soprattutto quando dovrai realizzare delle sponsorizzazioni su Facebook, dove la scelta del testo nel pulsante CtA è limitata solo ad alcune possibilità. Un contenuto efficace è un contenuto che, prima di ogni altra cosa, trasmette fiducia. Altrimenti può essere catalogata come “la solita fuffa“…

Quali sono i contenuti più efficaci che hai realizzato?

Meglio un video o un articolo di lungo formato? La tua home page è breve e diretta, o spieghi fino all’ultimo dettagli chi sei e cosa fai?

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultimi Tweet