Select Page

I 3 pilastri del successo sul web (e nella vita di tutti i giorni)

I 3 pilastri del successo sul web (e nella vita di tutti i giorni)
Shares

Pochi di noi nella vita raggiungono il successo sul web da soli. Spesso lavoriamo in gruppo, collaborando con colleghi, nella realizzazione di progetti troppo complessi per poter concludere da soli.

La differenza che c’è tra una squadra che vince e quella che perde risiede consiste in 3 semplici parole che racchiudono una grande verità.

i 3 pilastri per il successo sul web

Quella che andrò a spiegarvi è una regola che dovrete incidervi ben in testa e che voi e i vostri compagni seguirete allora potrete lavorare come una cosa sola. Forse la consocerete già, è la regola delle 3C: collaborazione, coordinazione e comunicazione.

3C per il successo sul web

Siete un gruppo che lavora insieme. Ognuno ha il suo compito e ognuno lavora per l’altro e per l’intero gruppo. In sintesi, uno per tutti e tutti per uno.

Ecco perché ogni azione deve essere sincronizzata come gli ingranaggi di un orologio: se un ingranaggio salta, salta tutto.

Coordinare il proprio lavoro con quello degli altri vi permette di non rimanere fermi ad aspettare nessuno. Sempre attivi: quando uno finisce, passa la palla all’altro compagno che continua a giocare. Provate a pensare ad un progetto editoriale scritto a 4 mani: uno raccoglie informazioni e l’altro le elabora e le scrive. Cosa succede se le informazioni arrivano in ritardo? Che il testo dovrà essere scritto in tempi più stretti per rispettare la scadenza, con tutti i rischi che ne conseguono.

Oppure se in un’azienda i report di analisi dei canali di marketing arrivano troppo tardi: l’organo decisionale potrebbe aver già investito su un canale con meno potenzialità ma non poteva saperlo senza i dati delle analisi. E si perdono soldi, anzi, soldoni.

Collaborare in un gruppo è vitale: perseguiamo tutti lo stesso obiettivo, tutti sulla stessa barca. Non ha senso che uno remi in direzione opposta. Ognuno dovrà lavorare al fine di semplificare il più possibile il lavoro dell’altro. Vi ricordate le informazioni del progetto editoriale? Se ve le presento scritte su fogli volanti sparsi in uno scatolone senza alcun senso, quanto tempo impiegherete ad ordinarli prima che siano interpretabili?

Comunicare è il collante della regola delle 3C: non si può essere coordinati se si lavora in due camere stagne distinte, come non si può collaborare senza sapere le esigenze dell’altro. Comunicate sempre con i vostri collaboratori, ma anche con i clienti, in modo da sapere sempre cosa fare e come farlo al meglio.

Miri al successo sul web? Ecco altri articoli che potrebbero interessarti:

“La regola delle 3C” versione 3.0 di Rudy Bandiera

La regola delle 3C è ormai radicata: è usata da molte multinazionali per formare i propri dipendenti nell’ottica del lavoro di squadra e inconsciamente è la utilizziamo nella vita di tutti i giorni con successo per rapportarci con i nostri collaboratori.

Poi un giorno arrivò un certo Rudy Bandiera che, tolta una C ne ha inserita un’altra in un contesto di web più moderno, più social: Condivisione. Condividere è la chiave del successo. Uno scambio continuo di informazioni per innalzare e equilibrare il livello globale di conoscenza.

Se pensiamo al concetto di condivisione possiamo arrivare alla conclusione che questo termine riassume tutti gli altri:

  • Non possiamo collaborare se non condividiamo il nostro lavoro e la nostra esperienza.
  • Non possiamo condividere le nostre conoscenze con il gruppo senza comunicare.
  • Non possiamo coordinare il lavoro di gruppo senza condividere le informazioni e i micro-risultati raggiunti.

Siete consapevoli del rapporto con i vostri collaboratori e clienti? Credete anche voi che la condivisione porta al successo oppure crea solo “inflazione” dell’informazione?
Dite la vostra nei commenti!

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultimi Tweet